21/7
2003

 

Non saro' l'unico a dirlo, ma questo caldo si sta facendo veramente infernale. Venerdi' mi sono procurato un'ustione lavorando a casa dei miei, sabato e domenica si usciva boccheggiando. Tutto cio' si unisce alla serie di altre sfighe che rendono questo uno dei periodi piu' deprimenti della mia vita dalla fine dell'adolescenza.
Ciononostante, per una complessa catena di cause ed effetti, mi sto anche divertendo parecchio.
Agosto gia' incombe su di noi come una catarsi di acqua e vino.

Note estemporanee di zio Lusky:
State alla larga dagli anarchici informali, gli anarchici per bene si riconoscono perché danno sempre del lei e dicono buongiorno, buonasera, prego, si accomodi, e grazie.