1/9
2003

From dusk til dawn

E' stato un mese bellissimo.
Attualmente il mio Karma galleggia moribondo in un lago di birra a buon mercato, cercando di sollevare la testolina sopra le fumose spirali di nebbia che lo avvolgono e circondano. Ciononostante, il mio Karma ha un sorriso beota spalmato sul volto ed amo credere che tale paresi sia sintomo di felicita'.
Il mio proposito iniziale di trascorrere le vacanze a casa per risparmiare si scontra ora con la consapevolezza di aver speso in alcolici l'equivalente di una vacanza su Marte; sono peraltro consapevole che il mio fisico risentira' fino a tutto l'inverno della mancanza di rispetto che ho dimostrato nei suoi confronti, mentre la mia mente probabilmente non si riprendera' mai. A volte la vita e' cosi', inutile farne un dramma.
Un caloroso abbraccio a tutti i miei amici ed agli sconosciuti che hanno contribuito a trasformare Agosto in un lungo baccanale, ma soprattutto alle amiche, alle semplici conoscenti ed alle sconosciute. Ulteriori frammenti in futuro.
Special Quotes:
"Sto cercando di farglielo capire con un po' di tatto. Piu' che prenderlo per il culo, cosa dovrei fare?" (A.M.G.)
"Basta con questi rapporti monoteisti!" (A.T., scelta nel mucchio delle cazzate)
"Geniale!" (il tormentone estivo di P.L.C.)
"Quello che non sopporto e' quando lui si comporta come se si mettesse sopra una roccia, in postura da elfo..." (A.C.)
"Io non capisco perche' gli uomini quando... insomma, quando arrivano... sono praticamente... come dire, afoni. Io non sono afona." (Bambi)
"Capisco che tu abbia dei problemi. Tutti abbiamo dei problemi. Ma non c'e' nessun assistente sociale seduto a questo tavolo, percio' vedi di smetterla di rompere i coglioni." (Lusky)
e soprattutto:
"Pero', musicale questa lingua..." (S.B., attribuita a M. che a sua volta stava ascoltando i discorsi di A.D'A.)
Fuori concorso: tutti i suoni usciti dall'orifizio orale di A.D'A. tranne:
"Come mai questa sera sei vestita cosi', tra il vamp ed il troieggiante?"
Prometto di spiegare ciascuna di queste citazioni nei miei scritti futuri, ma per il momento siano piacevole ricordo a chi le ha pronunciate o sentite in presa diretta.

Note estemporanee di zio Lusky:
State alla larga dagli anarchici informali, gli anarchici per bene si riconoscono perché danno sempre del lei e dicono buongiorno, buonasera, prego, si accomodi, e grazie.