18/9
2003

 

(Dall'agenda segreta del cav. imperat. gran.fig.d.putt. dott. berlusconi):
Lunedi': Affermare che in fondo Mussolini non ha mai ucciso nessuno ed era pure un bell'uomo.
Martedi': Andare a scusarsi con la comunita' ebraica, spiegando di aver alzato un po' il gomito prima di pronunciare la frase su Mussolini.
Mercoledi': Andare dai rappresentanti degli Alcolisti Anonimi e scusarsi per l'uscita sull'aver alzato il gomito, spiegando che prima di parlare con il rabbino mi ero fumato una canna.
Giovedi': Andare a San Patrignano e chiedere scusa per la battuta sulla canna, illustrando come quella zoccola di mia moglie mi abbia fatto girare le palle proprio un attimo prima che io parlassi con gli Alcolisti Anonimi.
Venerdi': Chiedere pubblicamente scusa a mia moglie per averle dato della zoccola, ricordando come durante il viaggio a San Patrignano mi abbia telefonato quel fascista di Fini scocciandomi con le sue continue cazzate.
Sabato: Tornare in ginocchio da Fini chiedendogli scusa per quanto detto ieri a mia moglie e facendogli presente come, in fondo, "fascista" non sia un'offesa, perche' alla fine Mussolini non ha mai ucciso nessuno ed aveva anche un fisico prestante...
Domenica: Il settimo giorno riposo, cosi' al Lunedi' si riprende belli scattanti. E il bello e' che poi dicono che non faccio un cazzo!

Note estemporanee di zio Lusky:
State alla larga dagli anarchici informali, gli anarchici per bene si riconoscono perché danno sempre del lei e dicono buongiorno, buonasera, prego, si accomodi, e grazie.