27/2
2004

 

Settimana slavata in dissolvenza.

Mi hanno convocato, a domani mattina, per raccontare esperienze universitarie ai rampolli in orientamento del mio fu liceo. Fosse stato per me avrei magari opposto un cortese rifiuto, ma per ovvie ragioni la chiamata è stata fatta a casa dei miei e mia madre si è sentita estremamente orgogliosa che abbiano pensato a me per un incarico di così alto prestigio.
Non immagina, povera chioccia, che se non si sono mai rivolti a me negli ultimi otto anni un paio di motivi potrebbero esserci (ad esempio, il preside di allora potrebbe non aver gradito l'affermazione, da parte mia, che il diploma era buono solo per far filtrini).
Evidentemente l'aver accompagnato la Principessa Bandolina a prendere il suo diploma quest'estate (ugualmente buono solo per far filtrini, peraltro) mi ha fatto recuperare qualche punto... o più probabilmente nessun altro si è reso disponibile. E ci credo: sabato mattina alle otto e mezzo, la maggior parte della gente deve rinunciare ad uscire il venerdì sera per affrontare un impegno del genere.
Io no. Visto che ormai mi tocca io ci andrò direttamente ubriaco, così dimostrerò a questi giovani virgulti come anche una laurea possa essere buona solo per far filtrini.

Note estemporanee di zio Lusky:
State alla larga dagli anarchici informali, gli anarchici per bene si riconoscono perché danno sempre del lei e dicono buongiorno, buonasera, prego, si accomodi, e grazie.