8/7
2004

Il bradipo è vivo e lotta assieme a noi

Come dimostrato chiaramente dall’immagine, ribadisco che nessun animale, tantomeno il mio bradipo, è stato ferito o danneggiato in alcun modo per la realizzazione di questo blog.

Il bradipo in questione

Con questo vogliamo anche stigmatizzare certi tentativi di strumentalizzazione della vicenda portati avanti da elementi noti dell’opposizione.

La foto, scattata questa mattina presso la pianta di rosmarino di casa mia (unica specie vegetale non parassitaria che sopravvive nel microclima di Villa Gelida), mostra un animale sveglio, in buona salute e dedito a sane letture.

Note estemporanee di zio Lusky:
State alla larga dagli anarchici informali, gli anarchici per bene si riconoscono perché danno sempre del lei e dicono buongiorno, buonasera, prego, si accomodi, e grazie.