9/6
2004

Un delirio tutto mio (ma basato su un delirio vero)

Si fa sempre più chiaro lo scenario che ha permesso la liberazione dei tre mercenari italiani (ex) prigionieri in iraq: secondo le ultime indiscrezioni, i tre sarebbero stati salvati da americani, polacchi ed uno squadrone di ussari a cavallo capitanati dal nostro Presidente Silvio "Spartacus" Berlusconi, dopo che lo stesso era stato informato dal ministro Frattini che il ministro Pisanu aveva parlato con un generale del SISMI, il quale aveva ricevuto il via libera da un generale polacco che aveva raccolto la soffiata di una giornalista moldava che aveva una tresca con il fratello di uno dei rapitori. E' stato allora, proprio nel preciso istante in cui ha ricevuto la notizia, che il presidente Berluscapitanharlock è balzato in piedi (non se n'è accorto nessuno) ed ha esclamato con forza: "Eh no, cribbio! Siamo solo a metà maggio, manca ancora un mese alle elezioni! Dite ai rapitori che li tengano in fresca per qualche altra settimana, tanto pago io."

E così riferì Frattini a Pisanu che corse dal generale del SISMI che telefonò al generale polacco che contattò la giornalista moldava che sgusciò nel covo segreto ed istruì i rapitori che rimisero in frigo i prigionieri che stavano giocando con un topolino che al mercato mio padre comprò.

Fino a ieri. Berlusconi neanche se li ricordava più i tre mercenari, fino a ieri (mica perché è scemo, come avete pensato voi, ma perchè si sta dando da fare il più possibile per proteggere il paese, come la mafia in sicilia). Poi ha sentito al telegiornale dell'orribile sciagura di bologna, è saltato con uno scatto felino sopra la scrivania rovesciando persino il proprio busto in plexiglass dorato (per farsi notare), e con vigore ha annunciato: "Eh no, cribbio! Un tale misfatto non era prevedibile! Ora Fini starà troppo attento perché io ci possa riprovare! Devo vincere queste elezioni accorrendo a qualche altro stratagemma, cribbio!" e, sfregandosi le mani come gargamella, "Bondi, sono arrivate le mie truppe cammellate?"
Ed è così che, mobilitando tutta la gente di cui sopra, il nostro Ierofante Capo ha riportato a casa i tre rapiti dichiarando ufficialmente vinta la guerra in Iraq, quella in Afghanistan e la guerra di Libia del '12 che non si capisce mai bene come sia finita.

Machiavellico, dite?

Tsk. Machiavellico è Fassino, che venerdì gliene farà rapire altri tre.

Note estemporanee di zio Lusky:
State alla larga dagli anarchici informali, gli anarchici per bene si riconoscono perché danno sempre del lei e dicono buongiorno, buonasera, prego, si accomodi, e grazie.