17/3
2004

Sere

Lunedý sera, nonostante Villa Gelida avesse bisogno di urgenti opere di pulizia ed altri lavori domestici, sono scappato con PornoRambo e Fu a fare una visita alla festa di laurea dell'amico Vlad. Arrivati alle nove e mezzo abbiamo trovato il neo-disoccupato ridotto ad un otre di vino semicosciente, costretto da una banda di individui equivoci a leggere il classico papiro con altrettanto classico bicchiere di vino ad ogni errore di dizione.
Verso le undici, quando siamo tornati a valle, Vlad era stato trasportato di peso in bagno a ripudiare un po' del vino ingurgitato ed ancora non riusciva a tenersi in piedi. Che spettacolo triste, per un uomo che qualche anno fa si proclamava astemio e che in seguito ha sacrificato ore ed ore a rimediare! Veramente deprecabile.

Ieri sera invece, nonostante Villa Gelida avesse ancora bisogno di urgenti opere di pulizia ed altri lavori domestici, Ŕ stato inaugurato il "cinecoso alternativo" ad opera di un amico di cui non faccio il nome (il quale comunque non Ŕ assolutamente Nello, non ha mai scritto articoli per questo blog e non sembra il fratello giovane di Bin Laden). Prima visione: "Elephant" di Gus Van Sant, molto interessante e completamente diverso dal moraleggiante "Bowling for Columbine" dell'infame Michael Moore. Eravamo in mezzo a questo nugolo di liceali in una specie di circolo segreto della sinistra extra-parlamentare a guardare un film piratato; dopo cinque secondi di proiezione, quando qualcuno ha bussato con forza alla porta, sono quasi sicuro che Nello (ma non Nello Nello, un altro Nello) stesse giÓ per tirar fuori la p38 e sparare all'impazzata con le lacrime agli occhi. Per sua fortuna invece era solo un tizio che non centrava niente ed aveva trovato un casco appoggiato fuori - bisogna dire che io e PornoRambo abbiamo avuto successo nell'elevare il livello della paranoia. Menzione d'onore anche alla morosa di 'Rmando (ma non questo qui, un altro che non conosco) che si Ŕ lamentata che non si vedeva molto bene la proiezione, prima ancora che venisse acceso il proiettore. Silvia, se mai passerai da queste parti, ti prego: non cambiare mai. Sei la numero uno!

Questa sera, quasi quasi, faccio un po' di pulizie a Villa Gelida e Lurida.


P.S.: Da oggi questo blog Ŕ raggiungibile anche dall'indirizzo karmachimico.too.it.

Note estemporanee di zio Lusky:
State alla larga dagli anarchici informali, gli anarchici per bene si riconoscono perché danno sempre del lei e dicono buongiorno, buonasera, prego, si accomodi, e grazie.