21/10
2004

Scoperto il grande vecchio delle nuove BR?

E’ stato diffusa nelle ultime ore la dichiarazione di un capo di stato straniero che sembra richiamare da vicino, nei suoi punti salienti, alcune posizioni dell’estremismo politico italiano. Affermazioni simili potrebbero essere interpretate come la rivendicazione, in questi giorni di preoccupazione, non solo di un’affinità ideologica ma persino di una paternità culturale e di una collaborazione attiva con il terrorismo, elementi che non mancano di destare sospetti: "L’uomo nella prosperità non comprende, é come gli animali che periscono." [...] "Il ricco, aggrappato alle sue immense fortune, é convinto di riuscire a dominare anche la morte, così come ha spadroneggiato su tutto e su tutti col denaro. Ma per quanto ingente sia la somma che é pronto ad offrire, il suo destino ultimo sarà inesorabile."
[Proclama del 20 Ottobre 2004 di K. Wojtyla]

Di fronte a simili minacce il presidente degli Stati Uniti, Giorgi Dabliu Bush, non ha potuto esimersi dall’inserire Città del Vaticano nell’elenco degli "stati canaglia" ed ha invitato severamente il capo di stato vaticano a "rivedere" le proprie posizioni estremiste e violente, avvertite anche dal presidente del consiglio Silvio Banana Berlusconi come "una sfida allo stile di vita occidentale ed ai valori che esso trasmette e rappresenta".

Si diffonde nel frattempo tensione e malessere tra i pochi parlamentari che non risultano ancora essere inseriti nell’elenco dei potenziali obbiettivi delle BR. Un team di psicologi è stato incaricato di seguire con particolare attenzione i soggetti colpiti da sintomi depressivi, causati a quanto pare dal mancato raggiungimento dello status symbol politicamente più ambito dell’autunno 2004. Proseguono le indagini delle forze dell’ordine: oltre a quelli già citati nei giorni scorsi, dalla lista sono emersi oggi i nomi di Topolino, Zio Paperone e di un non ancora identificato vicino di casa che sbatteva la tovaglia sopra il balcone di uno dei brigatisti. Il coordinatore nazionale di Farsa Italia ha dichiarato: "Non sono dunque perse tutte le speranze, anch’io sbatto sempre la tovaglia fuori dalla finestra. Quell’uomo potrei essere io."
Sollievo generale invece per l’assenza dal dossier del nome di Rocco Buttiglione. "Avessero preso di mira anche lui," dichiara un parlamentare "avrebbe significato che questi brigatisti non guardano davvero in faccia a nessuno."

Note estemporanee di zio Lusky:
State alla larga dagli anarchici informali, gli anarchici per bene si riconoscono perché danno sempre del lei e dicono buongiorno, buonasera, prego, si accomodi, e grazie.