8/9
2004

La leva ecclesiastica della classe 1928

Monsignor Elio Sgreccia, direttore dell’Istituto di bioetica dell’Università cattolica di Roma, afferma con vigore dalla radio vaticana che "il riuscito trapianto di Pavia [...] conferma la validità della linea per la ricerca indicata dalla Santa Sede. Ma la selezione di embrioni non è accettabile."
Grazie, ciccio, avevamo proprio bisogno che tu ci ricordassi che esiste una linea per la ricerca indicata dalla Santa Sede. L’avessimo seguita scrupolosamente, si starebbe ancora a credere che il sole gira attorno alla terra, per dire. Una proposta: si occupasse un po’, la Santa Sede, dei cazzi suoi?

(proseguono intanto le straordinarie avventure di supersirchia: nella puntata di oggi l’eroe, sgamato miserabilmente, si arrampica su specchi sempre più insaponati sostenuto solo dai suoi amici fedeli.)

Note estemporanee di zio Lusky:
State alla larga dagli anarchici informali, gli anarchici per bene si riconoscono perché danno sempre del lei e dicono buongiorno, buonasera, prego, si accomodi, e grazie.