Con il cuore in gola vi riporto una foto ed una lettera che mi sono state r" />

1/6
2005

Referendum: rapito l’ex papa

12/13 Giugno: referendum
Con il cuore in gola vi riporto una foto ed una lettera che mi sono state recapitate anonimamente via e-mail. Non sono in grado di garantirne l’autenticità e non mi ritengo in alcun modo coinvolto nel contenuto del messaggio, del quale mi faccio latore solo per non rischiare un aggravamento delle condizioni dell’ostaggio assolvendo così al mio dovere civico di pubblico informatore. Data la gravità della situazione, potrebbe essere opportuno diffondere il comunicato quanto più possibile, tramite i mezzi a vostra disposizione.

"Il vostro amato sig. Karol Wojtyla, noto anche come Giovanni Paolo 2, si trova attualmente sotto la Mia custodia. La foto allegata vi convinca che non si tratta di millantazione, Wojtyla è mio prigioniero ed anche se al momento gode di buona salute (in effetti, sta addirittura meglio di quando Me lo avete consegnato) non Mi è possibile garantire che tale condizione persista in futuro. E’ necessario che voi sappiate che il suo destino dipende esclusivamente e fino alle estreme conseguenze dal raggiungimento del quorum nei referendum del 12 e 13 Giugno 2005; se tale quorum non sarà raggiunto, il sig. Wojtyla sarà da Me destinato al reparto punitivo dei Miei domini dove saranno pianto, stridore di denti, etc. etc. come da documento programmatico precedentemente pervenutovi.

Avrei preferito evitare l’impiego di strategie così apertamente aggressive e radicali, ma l’arroganza e la falsità dimostrate da numerosi Miei sedicenti rappresentanti terrestri Mi ha reso evidente come sia ormai necessario elevare il livello dello scontro portando l’attacco al cuore del sistema religioso e diffondendo senza intermediari le Mie ben determinate volontà.

Personalmente sono favorevole alla procreazione assistita, ma consapevole del funzionamento della pseudodemocrazia borghese da voi adottata non pretendo di influenzare direttamente il risultato del referendum; Mi limito ad esigere che i membri del Mio fan club esprimano a riguardo una propria libera opinione, dissociandoMi da chiunque si sia permesso di affermare il contrario.

Tengo infine a ricordare, nel caso le Mie volontà non vengano rispettate, come la Mia fama non sia dovuta né a clemenza né a pazienza: del resto, non è mai particolarmente saggio contraddire una Donna.

Vostra,

Dio."

Note estemporanee di zio Lusky:
State alla larga dagli anarchici informali, gli anarchici per bene si riconoscono perché danno sempre del lei e dicono buongiorno, buonasera, prego, si accomodi, e grazie.