7/3
2005

Gli eroi del ghiaccio

Essendo circondati da ingombranti montagne, ieri abbiamo infine deciso di andare ad onorare la troppa neve caduta con un paio d’ore di sano e maturo divertimento, protagonisti io, Neno detto anche il Nuovo Testamento e la dolce E. già mia amata ed ora buona amica nonostante la spiacevole abitudine di allevare gatti stupidi, sovrappeso ed insonni.
Discese arditeed anche un po storditeAnatomia di un eroe dei ghiacciFronteRetroTemo sia un artistaLa divinità abbandonata al proprio destino



Dapprima io e l’evangelista ci siamo lanciati in discese ardite seduti su sacchetti di plastica, ma constantando come il nostro fondoschiena abbia perso l’elasticità dei vent’anni abbiamo preferito dedicarci ad attività più consone alla nostra venerabile età. Ovvero, lui costruire una maestosa pupazza di neve , io ed E. a tirargli le palle di neve. A lavoro concluso devo ammettere che l’opera era assolutamente pregevole, curata fin nei minimi dettagli, come potete constatare dalle foto... da cui un dubbio ingombrante: che il ragazzo abbia altre doti oltre a quella di spaccarmi i maroni cercando di convertirmi?

Note estemporanee di zio Lusky:
State alla larga dagli anarchici informali, gli anarchici per bene si riconoscono perché danno sempre del lei e dicono buongiorno, buonasera, prego, si accomodi, e grazie.