la cosa migliore che potresti fare per la tua vita sa" />

15/5
2006

Whoz da boss?

Così tante cose da fare, e così poco tempo per ricevere i meritati applausi.

Dopo una settimana passata all’insegna del "la cosa migliore che potresti fare per la tua vita sarebbe andare da un falegname e commissionargli una bara", io & Amormio decidiamo di prendere casa assieme. Affittarla, più che prenderla. Una casa in mezzo al verde, lontano dalle principali aree di transito dell’inquinamento del Triste Borgo Natio, lontana da vicini scassacazzi che chiamano a gran voce il piccolo Ettore da una parte all’altra del cortile per tutta la domenica pomeriggio, lontana da altri vicini che suonano (male) la chitarra elettrica alle tre del mattino con la finestra aperta, lontana dal logorio della decadenza occidentale ma dotata di orto e giardino e tutto il resto. La decisione è stata presa al termine di una discussione che si è articolata nel seguente modo (sintetizzando):

A.: Ho avuto un’idea.
L.: Ed io te la boccio.
A.: Sei uno stronzo bastardo. Sparati.
L.: Parliamone.
A.: Voglio una casa in mezzo al verde con l’orto e il giardino.
L.: Non mi piacciono i fiori. E a te neanche.
A.: Ci metteremo quelli di plastica.
L.: Uhm. OK.
A.: E voglio il Catechista come vicino di casa.
L.: Discutiamone.
A.: Ecco, sei uno stronzo bastar...
L.: OK, vada per il Catechista.
A.: E voglio un cane.
L.: Per il cane sono d’accordo.
A.: Allora non lo voglio più.

[Sì, a leggerlo così sembra che siamo due psicopatici. E lo siamo senz’altro, ma siccome il bloggo è mio ho volutamente dato risalto alla sua malvagità per farla sembrare più psicopatica di me, il che non è necessariamente vero.]

[Tra l’altro, se non scriverò mai più è molto probabile che lei mi abbia ucciso.]

So che l’aver deciso di prendere una casa in mezzo al verde con orto e giardino (e cane) lontana da fabbriche, inquinamento, bar, civiltà umana ecc. vi farà pensare che io sia diventato un vecchio o peggio ancora una persona matura. Per smentirvi, vi informo che ho riappeso il mio poster di Samantha Fox in camera, come ogni adolescente.

Dopo questo importante passo in avanti nella nostra vita, per la realizzazione del quale manca a questo punto soltanto di iniziare a cercare la casa, trovarla, traslocarci i mobili e la robba e andarci a vivere, decidiamo di andare al compleanno di Arianna ad ubriacarci un po’. E’ sempre bello andare alle feste di compleanno di Arianna, innanzi tutto perché ci sono Arianna e le sue care amichette che non cambiano mai e poi perché c’è un sacco di roba da bere gratis. Non necessariamente in quest’ordine, a pensarci bene. E poi ci sono PornoRanocchioRambo e la sua rannocchietta, e il Manzo che con aria afflitta ci racconta "Ho avuto una storia con una tipa, ma purtroppo è durata solo cinque giorni", laddove il fratello Bulus avrebbe raccontato raggiante "Ho avuto una storia con una tipa, ed è durata ben cinque giorni!" o più probabilmente "Ehi, ho avuto cinque storie con una tipa, l’ho tradita cinque volte con altre cinque tipe ognuna delle quali era fidanzata con cinque tipi, e tutto questo in soli cinque giorni. Sono staaaaaancaaaaa...."

No, Bulus non c’era al compleanno di Arianna. E’ che mi fa ridere quindi lo tiro in mezzo anche nelle storie che non c’entrano.

Questo, Venerdì. Sabato sera, decidiamo di passare una serata tranquilla e diversa dal solito coninvolgendo anche i PornoRambi. Ricordate quand’eravate piccoli e passavate la serata a Scarabeo e vi divertivate un casino?
Beh.
Temo che sia un classico esempio di come le cose migliorino nel ricordo.
Non che io abbia giocato a Scarabeo sabato sera, mettendo in questo modo a repentaglio la mia amicizia con il Ranocchio e cadendo prigioniero di una spirale di noia che stava soffocando tutti al punto tale che chiunque avrebbe imbrogliato pur di far vincere l’altro e terminare la partita. Sarebbe folle da parte mia ammettere una cosa del genere, perché significherebbe davvero che sono invecchiato a tal punto che neppure ascoltare i duran duran a tutto volume mi permetterebbe di essere riammesso nel magico mondo dei ggiovani (voi ggiovani). Ed in ogni caso, la colpa non sarebbe mia ma di PornoRambo che non si è opposto con forza sufficiente alla mia proposta, e peggio ancora della sua futura sposa che si è lasciata convincere.
Comunque, ci siamo distratti portando il nuovo cane di Porno a fare i bisogni in giardino e discorrendo di perette intestinali. Ogni tanto StefaniaRambo rideva ed i vicini hanno chiamato i carabinieri pensando che qualcuno stesse torturando un coyote.


P.S.: 189 persone sono arrivate a questa pagina cercando "Porno+cane+perette%20intestinali"

Note estemporanee di zio Lusky:
State alla larga dagli anarchici informali, gli anarchici per bene si riconoscono perché danno sempre del lei e dicono buongiorno, buonasera, prego, si accomodi, e grazie.