18/7
2008

Ieri c’erano, oggi non ci sono più

Così come aveva promesso il nostro premier Silvio B.(eatoangelico), dopo solo due mesi di interessamento pressante e numerose sue visite, finalmente si può definire risolta l’emergenza rifiuti in Campania. Cosa non si farebbe per toglierselo di torno! Con estrema modestia, i giornali e telegiornali del primo minestro hanno trascurato di sottolineare l’aspetto più importante della notizia: dato che tutti hanno sempre detto che il problema dei rifiuti in Campania è provocato dai forti interessi della camorra, e dato che Silvio B.(estof) ha risolto il problema dei rifiuti in Campania, se ne può logicamente dedurre che
(per dirla con Aristotele)
Silvio B. ha risolto anche il problema della camorra in Campania. Non è favoloso? Ora gli resterà molto più tempo libero per dedicarsi alle altre priorità del suo governo, come sfuggire alla giustizia, costruire la Morte Nera e sfregiare cuccioli con l’acido.

Ad ogni modo, promessa mantenuta: niente più rifiuti per le strade di Napoli. Il Consiglio dei Ministri può tornare a riunirsi a Roma.

Note estemporanee di zio Lusky:
State alla larga dagli anarchici informali, gli anarchici per bene si riconoscono perché danno sempre del lei e dicono buongiorno, buonasera, prego, si accomodi, e grazie.