Da qualche parte un giorno,
dove non si saprà,
dove non l’aspettate,
"Luttaz" ritornerà!"
(Francesco Guccini, "Luttaz Guevara")

"Dopo 4 anni gue" />

10/12
2007

Il conte di Santarcangelo

"Da qualche parte un giorno,
dove non si saprà,
dove non l’aspettate,
"Luttaz" ritornerà!
"
(Francesco Guccini, "Luttaz Guevara")

"Dopo 4 anni guerra in Iraq, 3.900 soldati americani morti, 85.000 civili iracheni ammazzati e tutti gli italiani morti sul campo anche per colpa di Berlusconi, Berlusconi ha avuto il coraggio di dire che lui in fondo era contrario alla guerra in Iraq. Come si fa a sopportare una cosa del genere? Io ho un mio sistema, penso a Giuliano Ferrara immerso in una vasca da bagno con Berlusconi e Dell’Utri che gli pisciano addosso, Previti che gli caga in bocca e la Santanchè in completo sadomaso che li frusta tutti."
(Daniele Luttazzi, 1/12/2007)

Come ormai sanno anche i sassi, La 7 ha deciso di sospendere la trasmissione satirica di Luttazzi, ufficialmente a causa di una rappresentazione un po’ vivida della vita sessuale di Giuliano Ferrara. Alcuni dicono che il vero motivo della sospensione potrebbe essere nel contenuto della puntata successiva, che sarebbe stata dedicata al Vaticano ed alla nuova enciclica di quel buffo tedesco di cui non ricordo il nome. Mah. Ad ogni modo, dispiace non aver più occasione di vedere Luttazzi in televisione, di nuovo. E se è vero che a La 7 stanno per cancellare tutto il materiale girato per Decameron, sia quello trasmesso che quello non ancora andato in onda, si esula dal dispiacere per passare al giramento di coglioni.

A La 7 hanno scoperto che Luttazzi di mestiere fa il provocatore, che non si ferma davanti a niente, tanto meno i comuni limiti del buon senso e del buon gusto. Bella scoperta! E’ per questo che Luttazzi è un genio e la gente lo ama, o lo odia, o ignora la sua esistenza. Non si può chiedere ad un Luttazzi di rinunciare alla sregolatezza e diventare un provocatore spietato e colto ma sottile, allusivo, e beneducato; non sarebbe più Luttazzi, sarebbe un Corrado Augias più giovane, farebbe cose diverse con modi e scopi diversi. Si potrebbe a questo punto aprire l’ennesimo dibattito infinito su cosa sia o non sia satira, su cosa si possa dire o non dire in televisione, se sia più scandalosa l’ipocrisia di Berlusconi o la volgarità di Luttazzi, ma si finirebbe col cadere in una di quelle noiose discussioni senza fine, in cui tutti hanno buone ragioni per non ascoltare quelle degli altri. Cerchiamo piuttosto di trarre da questa storia il prezioso avvertimento che implicitamente contiene: per quanto forte possa essere la tentazione, mai entrare in una vasca da bagno con Giuliano Ferrara.

Note estemporanee di zio Lusky:
State alla larga dagli anarchici informali, gli anarchici per bene si riconoscono perché danno sempre del lei e dicono buongiorno, buonasera, prego, si accomodi, e grazie.