Wikipedia English dice di lui che è nato nel ’68, ha studiato filosofia e storia all’università di Priština, &#" />

19/11
2007

Mi piaci quanto Thaci

Wikipedia English dice di lui che è nato nel ’68, ha studiato filosofia e storia all’università di Priština, è poi emigrato in Svizzera dove ha fondato l’LPK, un partito politico orientato al nazionalismo albanese ed all’unificazione di tutte le aree abitate da albanesi in un unico stato. E’ poi diventato comandante dell’UCK, con il nome di battaglia "Serpente" ed il ruolo di responsabile per il finanziamento, l’allenamento e l’armamento delle reclute. Nel luglio del ’97 la corte distrettuale di Priština lo ha condannato a 10 anni di prigione, accusandolo di atti di terrorismo; per evitare la pena si diede alla macchia rifugiandosi in Albania ed in Svizzera; Wikipedia si cura di sottolineare che durante gli anni novanta, però, i giudici dei tribunali kosovari erano tutti serbi e la maggior parte di loro fedeli a Slobodan Milošević. Nel ’98 il "Serpente" viene di nuovo accusato di aver attaccato una pattuglia di poliziotti serbi, dove per "attaccato" si intende naturalmente ucciso, anche se Wikipedia non lo specifica. Nel ’99 partecipa ai negoziati di Rambouillet come leader dell’UCK e rappresentante dei kosovari albanesi; viene considerato un interlocutore affidabile e "l’uomo degli Stati Uniti" in Kosovo. Dopo la guerra l’UCK si trasforma in PDK, ed è da leader di questo partito che (dopo qualche anno di opposizione al "moderato" Rugova) può proclamarsi vincitore delle elezioni del novembre 2007 e prossimo primo ministro.

Tra le cose che Wikipedia dimentica o non considera rilevanti, c’è anche da aggiungere che nei primi anni Novanta l’Interpol reputava il "Serpente" un boss della mafia albanese dedito al narcotraffico; qualche anno fa l’UNMIK ha affermato che i fascicoli dell’Interpol di quel periodo non sono da considerare validi perché Milošević li usava per eliminare i propri avversari politici, ma ancora nel 2001 l’Interpol accusava il "Serpente" e l’UCK di avere legami con Al Qaeda ed il terrorismo islamico. A parte queste cosucce, comunque, il "Serpente" è accusato di crimini contro l’umanità per le violenze ai danni dei civili serbi in Kosovo prima e durante la guerra e sul suo conto pesa un dossier di 40.000 pagine depositato presso il tribunale dell’Aja, dove accumula polvere da anni perché secondo la Del Ponte non ci sarebbero abbastanza prove per aprire un’inchiesta. Nel 2003, pensate, il "Serpente" è stato persino arrestato, ma poi rilasciato con tante scuse grazie all’interessamento di personaggi influenti (tipo Solana, la Albright, Blair, per dire). Le accuse vengono generalmente considerate inattendibili in quanto provengono da fonte serba, il che ci lascia naturalmente col dubbio di chi altri potrebbe accusare un leader kosovaro di crimini di guerra e soprattutto di chi abbia ucciso tutti quei civili serbi, ma siamo certi che prima o poi il tribunale dell’Aja o il governo statunitense o l’unione europea o Minimo D’Alema ci spiegheranno come sono andate realmente le cose. Prima o poi.

Nel frattempo, congratulazioni ad Hashim Thaçi, detto il "Serpente"*. Il vincitore delle elezioni in Kosovo per rasserenare gli animi ha anticipato che dichiarerà l’indipendenza del Kosovo subito dopo il 10 Dicembre, giorno in cui è previsto il termine dei colloqui che dovrebbero decidere lo status politico della provincia serba. Preparariamoci a nuove "impreviste escalation di violenza".



* Probabilmente a causa del suo simpatico sputacchiare mentre parla. La prima scelta, "Coniglietto", era stata scartata perché non gli avrebbe dato altrettanta credibilità nei colloqui di pace, oltre ad essere considerato un soprannome francamente ridicolo per un mafioso albanese con velleità separatiste ed il vizietto dell’omicidio.

Note estemporanee di zio Lusky:
State alla larga dagli anarchici informali, gli anarchici per bene si riconoscono perché danno sempre del lei e dicono buongiorno, buonasera, prego, si accomodi, e grazie.