ex-gove" />

26/11
2009

Need for Speed: Sad Native Suburbia

A volte anche nel Triste Borgo Natio succedono cose buffe. Non buffe quanto un ex-governatore che scrive al papa per chiedere perdono della sua abitudine di sniffare coca dalla nerchia delle trans (ahahah) o un divieto di circolare in burqa (ahahahah), ma buffe almeno quanto una strada che viene chiusa tre settimane per la delimitazione di una pista ciclabile e che poi riapre senza che sia stata delimitata la pista ciclabile (vi-odio).
Oppure ancora, una tizia che travolge un pedone nella notte, prosegue dritta per la sua strada senza fermarsi e viene poi beccata grazie all’identificazione dei pezzi di automobile rimasti sul luogo dell’incidente e presumo conficcati nel corpo del tale. Niente di grave, solo una prognosi di 40 giorni per fratture e lussazioni varie. La tizia - una volta pizzicata - ha dichiarato di essersi accorta di aver "urtato qualcosa", ma di non ricordarsi bene e insomma, aggiungo io, mica si può far caso a tutte le persone che si investono, al giorno d’oggi uno c’ha da fare, in fondo siamo nel fast & furious nord-est. Poi uno, così, per curiosità, fa una semplice ricerca su gugol del nome della tizia, trova la sua pagina su un social network di serie b e scopre che la tizia ha indicato un solo hobby. Non lo immaginereste mai, anche perché non sapevate che fosse un possibile hobby, "andare in macchina".

Cara amica sconosciuta,
il tuo unico hobby nella vita è "andare in macchina", e non ricordi di aver spaccato un tale proprio mentre "andavi in macchina"?


Sarebbe come se Marrazzo non si fosse accorto di essere stato ripreso con un telefonino mentre sniffava coca dalla nerchia di una trans, dai.

Le ipotesi che mi vengono in mente a questo punto sono solo due:

0. La tizia è una serial killer, che riesce a provare piacere solo investendo gli uomini con la sua automobile. Nonostante il 2009 sia stato un anno difficile per tutti e quindi questa idea non sia del tutto inverosimile, anticipo il consiglio del mio avvocato scartandola con decisione.

1. La tizia è talmente estasiata dal proprio "andare in macchina" da non accorgersi di quello che le succede intorno, comprese facezie quali le altre automobili, i semafori, i pedoni, la fine della strada, la fine del mondo.

2. La tizia è perfettamente consapevole di essere una principiante nel mondo della guida, ma è volonterosa e desidera imparare. Un po’ come se io avessi una pagina su un social network di serie b, mi premurassi di agevolare il lavoro della digos riportandovi i miei hobby ed indicassi "tai chi". O anche "andare in macchina", ora che ci penso.


Cara amica sconosciuta,
sappi che nonostante le mie parole talvolta pungenti e l’ironia fuori luogo sono completamente solidale con te: dev’essere ben triste quando hai un solo hobby nella vita, quell’hobby è stupido e tu lo fai pure male.

Note estemporanee di zio Lusky:
State alla larga dagli anarchici informali, gli anarchici per bene si riconoscono perché danno sempre del lei e dicono buongiorno, buonasera, prego, si accomodi, e grazie.