20/11
2008

Sono solo canzonette

Dimostrando finalmente di saper reagire agli insulti di Gasparri, Al Qaeda fa sapere che considera Barack Obama un "negro filoisraeliano". Tzk! Tzk! Tzk! Al Qaeda, che modo di parlare è questo? Non si dice filoisraeliano, è maleducazione. Inoltre, Obama è solo un po’ abbronzato. Ad ogni modo, prima delle elezioni Al Qaeda si era anche espressa contro il candidato repubblicano John ZiuCain, perciò mi permetto di consigliare ad Al Qaeda di svegliarsi per le elezioni del 2012 e presentare un suo candidato, visto che non le va mai bene niente. E no, Malcolm X non è candidabile, banda di zotici barbuti, e se non sapete perché forse è il caso che chiediate a zio Bin di togliere il blocco IP su wikipedia. Lo so che secondo il vostro calendario siamo nel milleseicento e rotti, ma nel mondo reale sono successe cose, nel frattempo.

[Abile salto dal palo alla frasca]

Per esempio, qui in Italia hanno scoperto con orrore e raccapriccio che su Internet girano dei video ripugnanti in cui gruppi musicali nazisti perculano la shoah. Mannnnooooo!!! Chi l’avrebbe mai detto! Il tutto perché qualche genio ha pensato di caricarli su youtube, perché finché rimanevano sul mulo o su gli altri centomila siti neonazisti della rete apparentemente non davano fastidio a nessuno. Il problema, come sempre, non è che ci siano gruppi nazi che cantano quelle canzoni, concerti nazi dove quelle canzoni vengono suonate, centri sociali nazi dove si tengono queri concerti, libri nazi nei quali le teorie revisioniste vengono elaborate, siti nazi che riprendono e divulgano quelle teorie e soprattutto un sacco di nazi che leggono, suonano, cantano, ascoltano e soprattutto credono a quella robaccia fumante, no, il problema è che i video sono finiti su youtube, un sito grosso, con il rischio che i nostri piccoli pargoli se le canticchino andando a scuola. Internet è una discarica, si sa, vi si può trovare un po’ del meglio e tutto il peggio dell’umanità, Intenet può essere uno strumento con cui questi pseudocefali diffondono le proprie idee, ma non è lì che nascono, non è lì che crescono. Abbiamo una maggioranza parlamentare che comprende l’ex partito della Mussolini e la sua marmaglia, mezzo governo composto da (ex?) fascisti ed un premier amico di Licio Gelli (orgogliosamente fascista), per non parlare di tutti i simpatizzanti di estrema destra presenti nella lega (Borghezio, Gentilini) o in forza italia. Abbiamo un popolo che ha chiamato questa gentaglia a governarlo. Sapete chi ce li ha messi quei video su youtube? Le stesse testine di cazzo rasate che festeggiavano la vittoria di Alemanno a Roma. Dopo vent’anni di revisionismo più o meno subdolo e di sdoganamento del nazifascismo, di xenofobia rampante e "problema sicurezza", direi che non solo lo scandalo di oggi è ipocrita, ma quelle canzoncine orripilanti sono un sintomo insignificante rispetto alla portata della malattia. Le canzoncine, al limite, fanno ridere, le canzoncine si possono censurare, vietare, nascondere sotto il tappeto, si può far finta che siano un’eccezione, un’emergenza, quattro stupidi, quattro debosciati. Le idee che ci stanno dietro, però, non si possono oscurare con altrettanta facilità. Nell’oscurità dilagano.

Note estemporanee di zio Lusky:
State alla larga dagli anarchici informali, gli anarchici per bene si riconoscono perché danno sempre del lei e dicono buongiorno, buonasera, prego, si accomodi, e grazie.