25/1
2008

Storie da osteria

Osteria della Madama
E vabbé, è caduto, eroicamente caduto ma pur sempre caduto, tra gli sputi dei vili e gli sghignazzi degli infami, con la schiena dritta e le gambe spezzate. Ora che se fa?
Prodi in fondo è solo il tipico bravo ragazzo rovinato dalle cattive compagnie e per giunta il suo non è stato certo il peggior governo della storia della Repubblica, come vorrebbero farci credere i baldanzosi stronzini di Libero, ma è pur sempre stato il governo più deludente che io ricordi. Il pupillo di Riina ed i suoi sgagnozzi distruggono, ingannano, offendono, sputtanano, sprecano e schifano, ma non deludono, perché in fondo è tutto nel loro programma elettorale. La gente li vota perché vuole questo. Da Prodi ci si aspettavano invece grandi cose e ne ha fatte poche, piccole, a stento. Per questo ha deluso, pur essendo nettamente migliore del precedente e probabilmente, visto l’andazzo, anche del prossimo. Ma ora, che se fa? Si aspetta, si spera, ci si prepara a tornare alle malghe? Continuo a trovare assai preoccupante quest’alternanza tra incompetenza e delinquenza. Speriamo almeno che non piova, non saprei con chi prendermela.

Ostérié Générale
Pare che grazie ad operazioni finanziarie che si potrebbero eufemisticamente definire "poco azzeccate" un giovane impiegato della compagnia assicurativa Société Générale sia riuscito a far perdere alla propria azienda qualcosa come 5 miliardi di euro. Sarebbe a dire diecimila miliardi di lire. Essendo evidemente più portato per l’informatica che per la finanza, l’impiegato è riuscito a nascondere il buco fino alla settimana scorsa, quando è stato scoperto e denunciato. Il bello è che il colpevole, di tutti questi soldi, non se n’è messo in tasca neanche un centesimo: non li ha rubati, li ha proprio "persi". Ed essendo così bravo a perdere le cose, ora ha pensato bene di far perdere le proprie tracce onde evitare discussioni spiacevoli sulla propria condotta professionale. Cinque miliardi di euro. Deve dare un certo senso di vertigine, la consapevolezza di essersi fumato una cifra del genere: roba da grandi statisti, da amministratori di imprese pubbliche. Questo sì che farà la sua sporca figura, nei peggiori bar di Caracas.

Antica Ostaria vaticana
Secondo il S.P. Benedetto 666, "il secolarismo occidentale è più subdolo di quello marxista". Mi è sempre piaciuto, quel vecchio bolscevico. Ammonisce inoltre dal pericolo che i mass media finiscano in mano ai "manipolatori di coscienze" o vengano asserviti ad un "protagonismo indiscriminato". Ligi come sempre al volere papale, i dirigenti RAI hanno annullato la trasmissione della santa messa.

Osteria al canun
Bossi dice che se non si va alle elezioni subito veneti e lombardi sono pronti a prendere le armi e a fare la rivoluzione. Ma ci pensate? "Rivoluzione": 5 sillabe. Ha già battuto il record dell’anno scorso!

Note estemporanee di zio Lusky:
State alla larga dagli anarchici informali, gli anarchici per bene si riconoscono perché danno sempre del lei e dicono buongiorno, buonasera, prego, si accomodi, e grazie.