7/11
2003

 

Lusky: Ho capito perche' fanno Matrix Revolution in contemporanea in tutto il mondo alle tre del pomeriggio! E' perche' e' Matrix 3!
E.: [Sguardo carico di commiserazione]
Lusky: Mmmm... Ok, devo ammettere che la mia logica ha una piccola falla.

Note estemporanee di zio Lusky:
State alla larga dagli anarchici informali, gli anarchici per bene si riconoscono perché danno sempre del lei e dicono buongiorno, buonasera, prego, si accomodi, e grazie.




6/11
2003

 

E' gia' da quattro giorni che non piove. Se va avanti cosi' riescono a terminare la ricostruzione di casa mia prima del terremoto.

P.S.: Ho visto le prime foto del film "Troy". Se Brad Pitt interpreta Achille vestito da Legolas, come si vestira' Orlando Bloom?




5/11
2003

 

Ma questi anarchici insurrezionalisti, chi sono? Chi cazzo sono? Qualcuno li ha visti, ci ha parlato, ha comunicato con loro in sogno? Sono persone reali o nomoi ideali? In quale bestiario edito dal ministero dell'interno posso trovarli?
Ed ha ragione Calderoli a dire di non voler manifestare con chi mette le bombe, ma allora perche' ci governa assieme?
Cambio argomento prima che mi venga su' il foton di nervi. Oggi ho sistemato un po' di cose nel sito, tipo fogli di stile ed altre menate. Per voi non dovrebbe cambiare nulla per cui se vedete qualcosa che non va segnalatemelo (via posta o sul forum). Inoltre sto preparando una pagina introduttiva al sito ad uso dei motori di ricerca; al limite dovrete modificare il link su Preferiti per evitarla.
Ho anche pubblicato la seconda parte dell'articolo di Nello sull'animazione giapponese; mi scuso con lui per il ritardo e con tutti gli altri per averlo fatto. Ovviamente non l'ho ancora letto ma mi sorge spontanea un'osservazione: com'e' che Nello, che ha sempre snobbato l'animazione giapponese, e' rimasto ormai l'unico del mio entourage ad occuparsene ancora? In questo caso si tratta di coerenza o incoerenza?
Infine: oggi pomeriggio alle tre esce Matrix Revolution in contemporanea su tutto il globo. Vale davvero la pena di far finta che questo film sia atteso con ansia?
P.S.: Ciampi ha ritenuto ancora una volta necessario dare una conferma nazionale al mio post di ieri.




4/11
2003

 

4 Novembre. Come forse il venti percento degli italiani ben ricorda, oggi cade l'anniversario della fine della Prima Guerra Mondiale. Qualche mese fa - forse in quel caldo e frenetico Agosto appena trascorso - cercavo di convincere l'amico SoftEroticoRambo di come anche quella guerra non fosse altro che l'ennesima lotta di potere tra oligarchie politiche ed economiche nella quale la gente comune crepava a badilate in nome di falsi ideali non propri.
Fatica inutile. Non perche' Rambo sia Rimba, ma perche' la Prima Guerra Mondiale e' ancora avvolta in quel sacro manto di patriottica retorica che la rende inattaccabile.
Certo, nella seconda guerra abbiamo sbagliato quasi tutto... ma provate a toccare la Prima. Il Piave, la Patria, l'onta tuttora dolorosa di Caporetto, i Ragazzi del '99... Ve lo sconsiglio: correte meno rischi a sputare sui bronzi di Riace o a scopare ubriachi sulla tomba di Garibaldi.
Eppoi l'unificazione culturale e linguistica portata dalla prima guerra! Ragazzi siciliani che coraggiosamente venivano a morire sulle dolomiti per difendere la padania! Come se quei ragazzi (ma anche i veneti, eh) non fossero costretti a venire qui, ma si alzassero la mattina senz'altro desiderio che gettare il giovane cuore oltre la barricata. Commovente.
Sono cinico, non pretendo di essere particolarmente originale. Quando penso alla Prima Fottuta Guerra Mondiale (mondiale poi... e' stata principalmente una guerra tra stati europei, combattuta in ogni paese del mondo dove fossimo riusciti ad allugare gli artigli) mi vengono in mente le granate difettose e sottocosto che infiniti lutti addussero alla nostra truppa, le trincee di fango e merda, il futuro simpatico Re di Maggio che faceva fucilare in massa anarchici e disertori, le montagne sopra casa mia cosi' piene di cadaveri che ancora oggi con un po' di culo puoi trovare un pezzo di equipaggiamento...

Che tristezza. Per non mandare in crisi la principessa Bandolina, che in questo periodo non ne ha certo bisogno, chiudero' con due note liete.

Modi di dire veneziani:
Pierpaolo ha fatto il bastardo!: si usa come saluto o come intercalare nelle conversazioni. Esempio:
A: "Pierpaolo ha fatto il bastardo!"
B: "Pierpaolo ha fatto il bastardo! anche a te. Come va?" ecc.
(si ringrazia il linguista Julio Maria per averci fornito questa ed altre gustose indicazioni sulle piu' curiose usanze lagunari).

Infine: ieri e' iniziata la fase di ricostruzione della mia casetta. In pratica dopo la pulizia delle ultime settimane hanno cominciato a rimettere in piedi i muri crollati. Aspettatevi intensissime nevicate e tifoni se vivete nel Veneto centrale.




31/10
2003

 

Per pubblicizzare l'uscita del quinto libro di Harry Potter, oggi alle 16.30 Andreotti apparira' in una nota libreria di Palermo vestito da Voldemort e spieghera' come ha fatto a farla franca anche stavolta.




30/10
2003

 

Il tempo oggi e' uggioso; il cielo e' coperto da nuvole bianche o grigio chiaro che si spostano pigramente, ma si sovrappongono come un velo sull'altro senza mai lasciar intravedere lo sfondo sottostante. Le montagne sono nascoste, sottratte alla vista da questi cinerei sipari, non esiste un orizzonte. La pioggia cade leggera, fredda e senza interruzione.
Temo che non sapro' mai perche', ma le giornate cosi' mi ricordano Trento. Spostarsi da via Barbacovi a piazza Fiera, da li' a via Verdi cercando di evitare le pozzanghere ed i tombini ribollenti, entrare in facolta', uscirne, fare il giro dei bar. Proteggere la sigaretta con la mano camminando appresso le mura del duomo, stupirsi per gli antichi affreschi che sembrano infiammare l'aria. Guardare le gocce scivolare lungo il vetro dell'abbaino. Vedere la luce perdere gradatamente il suo pallore latteo e sfumare in tinte sempre appena piu' scure, fino a quando la notte non rappresenta piu' tanto una separazione quanto il naturale dissolversi del giorno.
E invece oggi penso, porca troia, io sono qui a lavorare ma i muratori staranno a casa a bersi gia' il quarto vin brule' della giornata.




29/10
2003

 

Come i lettori del forum sapranno gia', la seconda parte dell'articolo di Nello su Lain e' pronta. La pubblicazione ritarda a causa di problemi squisitamente tecnici e non, come alcuni sostengono, perche' chiunque legga il suddetto articolo e' destinato a morire con bava alla bocca entro i primi cinque lemmi. In ogni caso, il problema non mi riguarderebbe.
Rassicuriamo i piu' garantendo che sara' inoltre presto disponibile una traduzione in italiano della prima parte, mentre Nello si sta occupando di una versione in greco classico per i dotti.




28/10
2003

 

...from the black pit of memories again:
P.B.: ...e alla fine prima di andare a casa ci siamo fumate una canna, hai capito?.
Lusky: ... (indifferenza)
P.B.: Beh, tieni conto che io non e' che fumi spesso. Fai conto che io fino a ieri avessi fumato quattro, cinque tiri. Con quella di ieri saro' arrivata a - chesso' - nove tiri. Devo averne fatto circa quattro tiri.
Lusky: ... (perplessita')
P.B.: Pero' alla fine non mi ha fatto un cazzo, capito? Solo che non capivo piu' niente e mi veniva da ridere, ma a parte questo non mi ha fatto niente.
Lusky: ... (scambio di sguardi con altre personalita' presenti, ricerca di complicita' per assestare la battuta de la muerte)
V.: Anch'io credo di averne fumata una, una volta.
Lusky: ... (resa)




27/10
2003

 

Accadono cose che mi danno veramente di che pensare.
In primo luogo, questa faccenda del crocefisso nelle aule. Meriterebbe un articolo molto piu' approfondito, ma sta di fatto che l'omogeneita' delle reazioni alla polemica mi lascia interdetto. Possibile che da destra a sinistra quasi nessuno trova di meglio da dire che "il crocifisso sta li' perche' il cristianesimo fa parte della nostra cultura"?
Stronzate. Non ho mai visto una foto di Aristotele in giro per le scuole. Ne' un busto di Carlo Magno. O un ritratto di Copernico. Non mi stupisce l'ormai connaturato desiderio dei cristiani di mentire ritenendosi culturalmente migliori di chiunque altro, ma mi preoccupa il desiderio di compiacerli condiviso anche da chi la pensa diversamente. Ma come ho detto, il discorso meriterebbe un approfondimento che ora non ho il tempo di fare.
In secondo luogo ieri ho sentito Francesco "Gladiator" Cossiga affermare di essere di sinistra e che non e' possibile condannare a priori la lotta armata. In quel momento mi sono sentito su Quantum Leap e mi sono ritirato a dormire, certo di risvegliarmi in un mondo in cui l'America non era mai stata scoperta ed i turchi avevano vinto a Lepanto.
Infine, con un certo ritardo, il doping di Kallon. Ma si drogano pure??? Credo che non seguiro' piu' il calcio fino agli Europei o alla prossima vittoria dell'Inter. Quello che arriva prima.
Mi dispiace che abbiano mandato via Cuper, ma ora smettere di fumare mi sara' piu' facile.




23/10
2003

 

Anche oggi piove, ma negli ultimi due giorni, spero, i lavori alla "mia" casa sono andati avanti.
Ieri la ditta mi ha mandato in visita alla fiera, volevo comprare un topolino (lo davano via a due soldi) ma poi ci ho ripensato. Sai mai che casini possono succedere.
Domani sciopero (?).
Cazzo, non mi ricordo piu' perche' c'era lo sciopero. Pensioni? Finanziaria? Berlusconi faccia di culo?
Non e' disinformazione, e' proprio amnesia. Comincio a pensare che i miei amici dovrebbero bere meno, i loro vuoti di memoria sono contagiosi.