13/4
2004

Villa Gelida reloaded

La seconda festa di inaugurazione di Villa Gelida, tenutasi sabato scorso, si è svolta per il meglio. Le testimonianze fotografiche arriveranno un po' alla volta, per il momento pubblico solo alcune foto scattate dall'amico Julio.

birra!Siamo riusciti a starci anche se eravamo una ventina di persone in un appartamento di quaranta metri quadri... provate a calcolare la metratura media a persona. Fatto? Bene, ma guardate che ho anche i mobili in casa, quindi togliete ancora un po' di spazio... sì, si stava stretti come giapponesi in metropolitana, a dire il vero. Non mi stupirebbe se PierBulus fosse riuscito ad ingravidare qualcuna senza farsi notare!

PierBulus in una delle sue pose plasticheLa serata è trascorsa senza troppi traumi, abbiamo bevuto il giusto ma mi sembra che nessuno sia arrivato fino al vomito o almeno non io. E se non ci sono arrivato io, dubito ci sia arrivato qualcun altro! Alcune persone coinvolte magari hanno incontrato qualche difficoltà a guidare fino a casa; del resto, da parte mia ad alcune di queste persone* io avevo ben offerto un posto per dormire onde evitare rischi per le strade, ma queste persone* hanno palesemente ritenuto più rischioso rimanere: evidentemente non possiedono il mio elevato senso civico o non hanno fiducia nella mia -ben nota- virtuosità.

Il bello addormentato nel boscoVince ancora una volta il premio "Solidarietà alla famiglia" l'amico AMG che nel bel mezzo della festa si appende al (mio) pc e resta almeno un'oretta buona a giocare... il bello è che non trovando niente di meglio si è messo con il pinball di windows (per fortuna non ha trovato i cd di installazione di call of duty!). Il premio di consolazione va naturalmente a 'Rmando che è stato forse il primo a mettersi a giocare, ma è poi stato cacciato dalla postazione. Per la serie "Io certe cose ho smesso di farle a quattordici anni..."

Nello nello splendore del technicolorChiedo infine scusa a tutte le ragazze che ho importunato nel corso della festa, purtroppo in mancanza di PornoRambo ho dovuto accollarmi anche la sua parte di ubriachezza e di impudenza... eh, non pensate che mi sia divertito! Ma era il mio karma e l'ho seguito, così come avreste dovuto fare voi.
Chiedo scusa anche alla mia ragazza perchè ho importunato tutte tranne lei.

Special Quotes:

"Allora, in quanti siamo ad avere sangue terrone nelle vene, stasera?" (Nello)

"Sai che se ti serve una spalla su cui piangere o un letto su cui ridere, io sono qui." (Lusky)

"Dopo quanti mesi si comincia a vedere il pisello nell'utero?" (credo PierBulus, parlando di ecografie ai nascituri)

"Nel caso di Pierpaolo ad esempio si è visto dopo diciotto anni, solo che da quel momento l'ha visto tutta schio." (Lusky, in risposta alla precedente)

"Mi dispiace che la torta sia riuscita così brutta, anche se era buona. La prossima volta te ne faccio una bella ma che fa schifo." (Bambi)

Fine delle citazioni che ricordo. Visto che comunque dovrò pubblicare altre foto, se a qualcuno vengono in mente altre cazzate che siano state dette me lo faccia sapere...

End of special quotes


* persone, quindi ovviamente di sesso femminile altrimenti sarebbero stati personi.

Note estemporanee di zio Lusky:
State alla larga dagli anarchici informali, gli anarchici per bene si riconoscono perché danno sempre del lei e dicono buongiorno, buonasera, prego, si accomodi, e grazie.




9/4
2004

Progetti a breve termine

Sto quasi male, questi maledetti sbalzi di temperatura mi stanno uccidendo, governo ladro e cane.

Stasera in sovrappiù mi attende la presentazione di Serial Experiments Lain al cinecoso alternativo. Essere l'unico a possederei dvd mi si rivolta contro, perchè a questo punto Nello non mi lascerebbe disertare neppure se avessi la lebbra (bastardi divoratori di carogne). E domani sera ho un'altra festa a Villa Gelida: mi sa che alle nove mi sparerò due tequile corrette aulin e mi stenderò sul divano lasciando che lo scempio si dipani attorno alla mia carcassa in putrefazione.

Che belle immagini riesco a creare stamattina, vero?




8/4
2004

Le magnifiche sorti e progressive

Questo secolo ormai avviato mi pone molti inquietanti interrogativi, ma uno su tutti: a cosa diavolo serve un "docciaschiuma"? Mi è stato regalato lo scorso natale e mi sono finalmente deciso ad prenderlo in considerazione. All'apparenza, è una specie di gel che provoca un po' di schiuma e un po' di profumo. E basta. Il ben noto bagnoschiuma dona almeno la soddisfazione estetica della vasca da bagno piena di bolle, ma le bolle create dal docciaschiuma, va da sè, vengono lavate via all'istante. Inoltre il fatto che sia un gel lo rende difficile da distribuire nelle parti glabre del corpo. Insomma, qualcuno sa a cosa serve 'sta roba?

Ma al di là di questo argomento un po' futile, c'è un'altro dubbio che mi tormenta le viscere: il balsamo dopobarba. Mi è stato regalato anche questo lo scorso natale, assicurandomi che è ottimo per le pelli delicate. Chissenefrega, io non ho la pelle delicata e non potrei permettermela considerando che uso le lamette da barba fino alla consunzione totale. In compenso questo balsamo unge le mani in profondità, così che per tutta la mattina devo stare attento che gli oggetti non mi scivolino di mano. Inoltre è rinfrescante, il chè significa che appena esco dalla porta di casa ho la sensazione che il vento mi tagli la faccia. Anche se non c'è vento, maledizione. E non parliamo di chi ha avuto la magnifica idea di sostituire la millenaria schiuma da barba con il gel... brrr... anche questo un regalo di natale.

Tutti regali di natale da parte della stessa persona. Mio fratello.

Ci scommetto che lui tutta 'sta roba la utilizza e ne trae grande godimento... mah, è proprio vero che i misteri più grandi si coltivano in famiglia (?!). Comunque non fraintendete, apprezzo il pensiero. Il quale conoscendo mio fratello dev'essere stato, più o meno: "Tanto lui neanche ci crede in queste cose, è ora di punire quel bastardo comunista!"

;)


P.S.: E' uscita la prima lezione del corso di serbo su Ex-Ju, non perdetela.




5/4
2004

Appello per la salvaguardia del patrimonio culturale serbo

Ricevo questo nuovo appello da Ex-ju e ben volentieri lo rilancio, sperando di contribuire (anche se di poco) alla sua diffusione. Come sempre, quello che preferiremmo è che a fermarsi definitivamente fossero le stragi, le persecuzioni e (quando va "tutto bene") il clima di terrore e le discriminazioni. Ma visto che è più semplice considerare patrimonio di tutti almeno la cultura, l'arte e le sue espressioni, anche nel caso in cui paradossalmente importa assai poco del popolo che li ha creati, spero che questo appello riesca a colpire la vostra sensibilità. Anche se si tratta di chiese e monasteri (lo specifico perché come alcuni sapranno sono appassionatamente ateo), credo che bruciare un'opera d'arte sia come bruciare un libro... e ve lo ricordate chi bruciava i libri, vero?
Lusky
(di seguito il testo dell'appello, in triplice lingua così impariamo un po' di serbo che fa sempre bene)



Sottoscrivendo questo appello domandiamo che la devastazione che i guerriglieri di "liberazione" del Kosovo stanno perpetrando a danno del patrimonio culturale serbo della regione cessi immediatamente, distruzione che li porta a colpire i monasteri e le chiese d'epoca medievale. Sollecitiamo la NATO ed i leaders politici della comunità albanese, in particolar modo il Signor Robertson e il Signor Rugova, affinché prendano tempestivi provvedimenti per impedire che l'insostituibile patrimonio culturale subisca ulteriori e insensati danni. Le firme degli aderenti all'appello verranno inviate all'organizzazione dell'Educazione, Scienza e Cultura delle Nazioni Unite all'indirizzo e-mail Unesco.

Puoi leggere il testo dell'appello a questo indirizzo:
http://www.petitiononline.com/SNN/petition.html

Puoi sottoscrivere l'appello a questo indirizzo:
http://www.petitiononline.com/SNN/petition-sign.html


Se hai intenzione di aiutare a diffondere questo appello, puoi perdere pochi minuti per inoltrare il testo e il link originale agli amici che pensi possano essere interessati. Se hai un weblog o un sito e vuoi ospitare l'appello, ti ringraziamo per l'aiuto.

NB. L'appello originale è in inglese. Se devi inviarlo a persone che lo leggerebbero più facilmente in italiano, copia pure la traduzione che hai appena letto, e diffondi anche il link del mio post insieme al link originale. Grazie.
L'appello in italiano:
http://www.exju.org/archivio/appello_per_la_salvaguardia_del_patrimonio_culturale_serbo.html
--------------------------------------------------------------------------------

PETICIJA ZA OCUVANJE SRPSKOG KULTURNOG NASLEDJA

Mi, dole potpisani, zahtevamo da odmah prestane unistavanje srpskog kulturnog nasledja od strane albanske "Oslobodilacke" armije Kosova, u vidu rusenja srednjovekovnih manastira i crkava. Isto tako trazimo od vodja NATO-a i od albanskih vodja, tj. gospode Robertsona i Rugove, da pronadu mogucnosti za zastitu ovog jedinstvenog kulturnog blaga od daljeg besmislenog unistavanja. Spisak potpisa, u najaktuelnijem stanju, ce biti poslat organizaciji UNESCO (Organizacija za obrazovanje, nauku i kulturu pri Ujedinjenim Nacijama).

Tekst peticije (na engleskom):
http://www.petitiononline.com/SNN/petition.html
--------------------------------------------------------------------------------

PETITION FOR THE SAFEGUARD OF SERBIAN CULTURAL HERITAGE

We, the undersigned, plead for an immediate end to the Albanian Kosovo "Liberation" Army's annihilation of Serbian cultural heritage in the form of destruction of medieval monasteries and churches. We further urge the NATO and Albanian leaders, Mr.Robertson and Mr.Rugova, to explore possibilities to safeguard this irreplaceable cultural heritage from further and senseless destruction. The updated list of signatures will be sent to the United Nations Educational, Scientific and Cultural organization via e-mail.

You can read the text here:
http://www.petitiononline.com/SNN/petition.html

You can sign the petition here:
http://www.petitiononline.com/SNN/petition-sign.html

If you would like to help some more to support the cause of this petition, it would be great to take a moment now and send a quick email message to let some friends know about it. Feel free to forward this petition using the original link, and feel free to republish it on your weblog or website. Thanks.




2/4
2004

Dream machine

Ieri mi è arrivata la dream machine, ovvero il computer che aspettavo da molto tempo ma che per tutta una serie di motivi ho potuto ordinare solo la settimana scorsa...
Devo dire che è bello, molto bello. Almeno come soprammobile, visto che a causa della riunione del Cinecoso Alternativo ho fatto appena in tempo a disimballarlo e - come si dice? - collegare i vari pezzi. Acceso una volta e non ha dato nessun problema, francamente è più di quanto mi aspettassi. ^^'
Ed anche stasera lo vedrò poco perchè devo uscire a bere. Come direbbe PornoRambo: "Aaargh... birraaaaaa!"

Ora almeno il 50% della superficie calpestabile di VJ (N.D.T.: Villa Gelida) è ricoperto da scatoloni, imballaggi, polistirolo espanso, manuali d'istruzione che non leggerò mai... martedì mi avevano portato pure il letto, quindi ho anche una rete ed un materasso appoggiati al tavolo della cucina (!). Sottraete tutto questo casino da 39 metri quadri e capirete che per uscire dal letto e fare colazione stamattina mi sono dovuto scavare un tunnel tra i rifiuti; solo differenziare gli imballaggi per il riciclaggio mi porterà via tutta la mattina di domani, ma devo farlo assolutamente perchè domani mi arriva la lavatrice. Come dire, mi sto allestendo la tana.

Con la scheda grafica del pc c'è anche il tagliandino per scaricare gratuitamente Half-Life 2 se e quando mai uscirà... ehi, amico della polizia postale che mi stai leggendo, intendo dire gratuitamente e legalmente! Tagliandino che io dovrò rigirare ad uno dei miei amici dsl-dotati perchè con un 56K... faccio prima ad aspettare di trovare il gioco in omaggio nei corn-flakes.

Finalmente il 386 portatile può andare in pensione... e finalmente potrò aggiornare il bloggo anche da casa. Per il momento annuncio che PornoRambo mi sta esortando ad aprire una sezione photoblogga su KarmaChimico, prevalentemente a sua gestione visto che la mia macchinetta da 50 euros

è

defunta (almeno per il momento).
E poi anche perchè lui è più bravino di me a fare le foto, diciamocelo.




1/4
2004

Piccole soddisfazioni per un uomo dappoco

Però! Siamo già in Aprile! Come vola il tempo. Sapete che cos'ha di buono Aprile? Il 25.

Nel frattempo, eccovi frammenti di una situazione reale:

Telefonata al 187.
L.: Buonasera, vorrei sapere quali servizi sono attivi sulla mia linea e disattivarne alcuni.
T.: Mmm... strano, mi dice che la sua linea è in fase di allacciamento. E' da molto che ha il telefono?
L.: No, l'hanno collegato Venerdì con un allacciamento provvisorio, perchè devono terminare dei lavori.
T.: Capisco. Comunque lei al momento ha attivi soltanto i servizi Memotel e Chat/SMS, ma il sistema mi impedisce di disattivarli perchè la sua linea non risulta attiva.
L.: Ah, quindi ci sono solo i servizi attivati in automatico da telecom...
T. [in un crescendo d'ira]: No, telecom italia non attiva in automatico nessun servizio. Chiaro? Telecom italia non attiva in automatico nessun servizio. Telecom italia non attiva in automatico assolutamente nessun servizio. Vengono attivati solo i servizi che sono richiesti dall'utente, va bene? Telecom italia non attiva in automatico nessun servizio. TELECOM ITALIA NON ATTIVA IN AUTOMATICO NESSUN SERVIZIO. Telecom italia non...

A questo punto, sconcertato, mi permetto di interrompere l'esauriente spiegazione del problema. Nonostante alcuni mistificatori si ostinino ad accusarmi di avere un carattere facile all'ira, mi sono limitato a riprendere la signorina con appena un tono di biasimo nella voce:

L.: Signorina, non si alteri. Non stavo accusando nessuno, riferivo solo quanto mi è stato detto al momento dell'attivazione.
T.: Sì, ma telecom italia non attiva in automatico nessun servizio. Voglio che sia ben chiaro questo, perché...
L.: Senta, non so se ha avuto problemi con altre persone ma io non ho intenzione di lanciare accuse a lei o a alla telecom. Mi è stato detto così ed io ci ho creduto.
T.: Guardi, mi scuso, non ce l'avevo con lei, ma con alcuni miei colleghi che non si riescono a mettere in testa che telecom italia non attiva in automatico nessun servizio. Chi le ha detto quella cosa e le ha attivato i servizi ha sbagliato, non avrebbe dovuto farlo.

[cut sul resto della telefonata, comunque non mi ha potuto disattivare i servizi - che peraltro al momento non pago - perchè la linea non risulta ancora attiva]

Morale della favola: come forse potete intuire, Telecom italia non attiva in automatico nessun servizio per cui se tentano di farvelo credere come hanno fatto con me, riappendete e rifate il 187 finché non trovate questa tipa. E se vi sembra leggermente alterata, non ce l'ha con voi.

Ad ogni modo, per me la giornata si è conclusa positivamente, avendo avuto la possibilità almeno una volta nella vita di usare l'esatta espressione:
"Signorina, non si alteri."
(questo è in realtà il motivo per cui ho riportato l'avvenimento su KarmaChimico.)
Guajeio, aspettavo da anni l'occasione per inserire una frase simile in un discorso sensato.

P.S.: Oggi dovrei riuscire ad attivare i commenti.




30/3
2004

Ne sa sempre una!

Eheh, quell'uomo è proprio una sagoma!
Parlo del nostro presidente berluschino, naturalmente. Ogni cazzata che spara subito c'è qualche giornalista rompiballe a mettergli un microfono sotto il naso e mandare tutto in tv... si può anche fare, considerando che si tratta del nostro futuro re, ma almeno sforzatevi di capire le battute! Non prendete tutto per oro colato, ché se fosse oro colato se lo terrebbe lui!

Ad esempio, io quella sulle ferie, le festività, i ponti l'avevo capita subito. Chiaro che scherzava, inoltre si preparava il terreno per quando apparirà evidente che il ponte sullo stretto di messina non si riesce neanche a cominciare: "Ma io l'ho sempre detto che in italia ci sono già troppi ponti! Cosa volete, che ne facciamo uno nuovo?" dirà, e giù applausi e risate e cotillons.

Ma il suo forte sono le barzellette, come l'ultima su pechino: "Sono andato a Pechino e a Shanghai - ha raccontato il premier - e ho notato che c'era un fervore da far spavento: grattacieli, negozi, fiumi di persone. Con un funzionario del Comune sono andato a fare un giro e, sapete com'è, quando voglio io ho una simpatia particolare. Lui mi ha detto: 'qui si lavora sette giorni la settimana, 12 ore al giorno, non ci sono i sindacati. Qui lei diventerebbe ricco'. No guardi, io sono uno dei pochi politici che è diventato ricco prima". "Gli ho anche fatto notare che loro hanno 3.500 esecuzioni capitali all'anno. Lui mi ha risposto: 'sì', ma almeno la metà erano davvero criminali!"
[Fonte: La Repubblica]

Rileggetela. Non è spassosa? Non fa morire dal ridere? Ahahah, già me l'immagino con bush: "La sai l'ultima sulle esecuzioni capitali in cina?" e bush: "Cos'è la cina?"

Quell'uomo mi fa sbellicare, al pensiero che l'avremo al governo per altri tre anni mi vengono le lacrime agli occhi.




29/3
2004

Ma poi il kebab ve lo mangiate, vero?

Prosegue inarrestabile il progresso tecnologico a Villa Gelida con l'aggiunta di altri gadget di ultima generazione: la cassetta della posta ed il numero civico! Grazie a questi strumenti il messo comunale ha potuto recapitarmi il certificato necessario per votare al referendum comunale di domenica 4 Aprile. Poichè, secondo un recente sondaggio, la maggior parte della popolazione italiana risulta vivere in comuni diversi dal mio*, vi informo che tale referendum verte sulla possibilità di concedere agli extracomunitari** l'ambita possibilità di votare nei consigli di quartiere e di avere un organo consultivo in consiglio comunale.

Escludendo il mio barrio Poleo, dove il consiglio di quartiere viene gestito feudalmente da una cricca cattocomunista con potere di vita e morte sugli abitanti, e la costellazione di contrade montane definita Tretto, dove gli abitanti si stanno organizzando per l'irredentismo ed il consiglio di quartiere viene gestito dall'eta, si può intuire quanto potere abbiano i consigli di quartiere in un paesotto di 36 mila abitanti. Eppure questa modesta concessione che, a quanto mi dicono, porrebbe il borgo natio all'avanguardia in italia (assieme a roma) sul fronte dei diritti civili***, viene osteggiata dai soliti noti: lega, fascisti e forza italietta. I primi posso anche capire, hanno votato la loro intera esistenza a rompere i cojoni su questo argomento. Per i secondi non c'è speranza, nella migliore delle ipotesi hanno il cervello in salamoia e fanno quello che gli viene detto di fare, poi loro sono per la purezza etnica... e questo la dice tutta. La mia perplessità nasce riguardo i berlusconiani: certamente dei geni non sono, ma fosse mai che ne imbroccano una? Neanche isbaglio. Se c'è una causa irritante, insensata, meschina e che pone limiti alla democrazia loro la sposano sempre. Ma questo significa essere votati al male!
Mi consolo pensando che, se persino Darth Vader alla fine si è pentito, forse c'è una speranza anche per loro.

Per quanto mi riguarda, come avrete intuito, attualmente non ho problemi con gli extracomunitari: "sotto casa" mi dà molto più fastidio avere leghisti, fascisti, telecamere ad ogni cantone (poste dal consiglio comunale di centrosinistra), pulotti e carabinieri in borghese. Si può mica togliere il diritto di voto a loro, piuttosto?

Devo purtroppo aggiungere che sarò molto sorpreso se la destra uscirà sconfitta da questo referendum. Non perchè dubiti dello spirito di integrazione dei miei concittadini, punto sul quale sono francamente abbastanza ottimista, ma perchè questo referendum è stato pubblicizzato il meno possibile ed ancora una volta è stato lasciato ai fetenti il monopolio della piazza. Tra i favorevoli al voto, solo rifondazione ha osato esporsi pubblicamente con manifesti e volantini; margherita e centrosinistro hanno distribuito con discrezione al mercato un volantino ma cercando di non farsi sgamare: di più non possono fare perchè vogliono elemosinare i voti della liga alle prossime comunali. Troppo poco, rispetto alle decine di manifesti della lega, ai banchetti dei "contrari" diffusi in tutta la città (solo ieri ne ho contati almeno 7 a zero). In pratica, molta gente non sa neanche per cosa si va a votare e probabilmente non si muoverà di casa, gli altri sono stati informati del referendum dalla propaganda dei lego/fascio/italioti.

Come dire: anche in un paesotto vengono riprodotte esattamente le stesse dinamiche e gli stessi errori che si presentano su scala nazionale. Sarà dura: il progresso tecnologico magari è anche inarrestabile, ma contemporaneamente quello sociale boccheggia.

P.S.: Sempre sul piano del progresso tecnologico, contrariamente alle mie aspettative venerdì mi hanno allacciato la linea telefonica - almeno provvisoriamente. La gabola per evitare i tempi biblici previsti è stata protestare che il telefono fisso mi serve per lavoro: a dimostrazione che con un po' di cortesia, un po' di culo e l'infallibile regola dell'eccezione si risolvono molti problemi. Ah, anche mentire aiuta.

*Fonte: dati ISTAT 2003, ma considerando le affermazioni dell'ISTAT su inflazione e carovita forse non sono affidabili neppure questi.

**Purché forniti di permesso di soggiorno e residenti in territorio comunale da almeno tre anni.

***E questo significherebbe che l'italia è messa proprio con le pezze al culo.




26/3
2004

Karmacommenti

Vi informo che ho finalmente trovato un modo (teorico) per inserire i commenti al blog, creando uno spaventoso accrocchio di asp, xml ed xsl. Ovviamente bisogna vedere se funziona, la prossima settimana provo a realizzare e poi testeremo. P.S.: Non raccontatelo in giro, ma stanno trasformando l'italia in una repubblica presidenziale. Sssst!




25/3
2004

Foto, blog

Mi piace far finta di credere che qualcuno si stia chiedendo come mai per un breve periodo io abbia pubblicato su KarmaChimico foto scattate da me e poi abbia smesso. No, non è che la mia macchinetta digitale, costata 50 sudati euros, mi abbia abbandonato; semplicemente negli ultimi mesi non ho praticamente avuto tempo e modo di usare il computer che avevo a casa della mia ragazza, ora che sono tornato a Villa Gelida il computer non ce l'ho proprio (ancora per poco...) e di conseguenza mi era passata anche la voglia di andare in giro a far foto. Poi sulla qualità delle mie foto e della macchinetta ci sarebbe da discutere parecchio, ma sciaguratamente il fatto di non saper fare qualcosa non mi ha mai impedito di farlo ugualmente. Riprenderò appena possiibile.

Nel frattempo segnalo due bei blog fotografici per chi volesse ammirare uno scorcio dell'estremo oriente. Se vi piace la cina ammirate l'opera di ziboy, link che riprendo da Gokachu, mentre a chi preferisce il giappone consiglio My Private Tokyo.