9/6
2003

Bowling for Columbine

Il titolo in oggetto e' interessante, ben realizzato, stimolante. Stranamente non e' un documentario, come generalmente viene presentato, bensi' un'inchiesta cinematografica; purtroppo, presenta alcune lacune tipiche del genere.
Non fatevi ingannare dai dati statistici e dalla falsa obbiettivita' scientifica che il regista sembra in alcune parti voler difendere: l'opinione dell'autore e' esplicita fin dall'inizio, tutto quello che segue viene visto attraverso lenti partigiane. L'importante e' solo non dimenticare questa premessa. Le possibili cause del problema vengono indagate e scartate una alla volta in maniera convincente, fino all'ultima che viene fatta propria dal regista ma non supportata in maniera altrettanto convincente.
Non voglio dire che le conclusioni a cui il regista giunge siano sbagliate, solo che non riesce ad essere proprio cosi' convincente mentre e' palese che sta cercando di convincere il pubblico. Ma a parte questo ed alcune rare cadute nell'emotivismo il film resta comunque gran ben fatto e da consigliare.

Note estemporanee di zio Lusky:
State alla larga dagli anarchici informali, gli anarchici per bene si riconoscono perché danno sempre del lei e dicono buongiorno, buonasera, prego, si accomodi, e grazie.




6/6
2003

Pessimismo della ragione, ottimismo della volonta'

In base alle nuove direttive aventi come fine il miglioramento del clima aziendale, sono tenuto ad affermare che:
1) l'azienda in cui lavoro va benissimo e non risente minimamente di alcun effetto negativo dovuto a crisi economiche generali;
2) l'oculata gestione della stessa fara' in modo che nell'immediato futuro gli affari migliorino ulteriormente;
3) la prospettiva di rimanere a casa per alcuni giorni senza percepire nessun compenso e' estremamente allettante;
4) l'idea di disattivare il climatizzatore negli uffici provochera' senza alcun dubbio un miglioramento nel rendimento produttivo;
5) a causa degli alti costi del personale, avanzero' presso la direzione la proposta di una Strategia Aziendale per la Riduzione delle Spese (S.A.R.S.) da inocularsi tramite i condotti dell'aria o direttamente nel cibo della mensa entro il prossimo Autunno. Tale Strategia, in base alle stime attuali, ridurra' le spese per un ammontare pari fino al 15% del totale.
Sento provenire dei colpi stranamente insistenti dalla porta del mio ufficio, per il momento e' meglio se chiudo qui la comunicazione.




5/6
2003

sXe

Sara' l'infima giornata che sto attraversando, ma improvvisamente il mio cerebro ha partorito l'indimostrabile certezza che lo Straight Edge sia proprio uno stile di vita da sfigati. Infatti, molte delle persone piu' sfigate che conosco sono inconsapevolmente sxe (cmq un gradino inferiore agli sxe consapevoli).
A meno che naturalmente non sia solo una scusa perche' non trovi da scopare.




4/6
2003

 

Domenica sera, in maniera del tutto indipendente dalla mia volonta', ho visto quella tragedia di film corrispondente al nome di Dungeons & Dragons. Non sprechero' ulteriori considerazioni sulle ennesime due ore della mia giovinezza gettate ai maiali, ma avrei preferito che il genere trash rimanesse a basso budget invece di diventare pretenzioso e sfavillante com'e' ora.
Beh, magari ai giocatori di D&D e' piaciuto.
P.S.: a causa di un recente incidente stradale, si e' verificato un turn-over tra i gatti a casa della mia ragazza. Esce accompagnata dal rammarico del pubblico la Demone Infestatrice Yu, sostituita dalla promettente matricola Ene', detta "Colei che sgagazza in camera alle quattro del mattino".




3/6
2003

M.A.D. Blog v. 1.1

Il Movimento Autoreferenziale Digitale ha stabilito che dopo un paio di mesi potevo almeno ritoccare il foglio di stile, per cui senza impegnare troppo l'atrofizzato muscolo cerebrale ho proceduto ad una parziale ristilizzazione.
Sperando graziosamente di incorrere in tal modo nella vostra benevolenza, vi informo che la stessa riverniciatura e' stata apportata al gemello siamese dedicato a Calazeo, dove sono anche stati aggiunti numerosi post et spostati in archivio quelli riferiti alle storie gia' concluse.
Non e' da escludersi che tutto cio' comporti miriadi di broken links, ma la fase di test non e' mai stata mia passione.




30/5
2003

Trasparenza

Lo slavajo a carattere temporalesco di questa notte ha mondato i peccati della mia anima e persino quelle oscene gocce di resina che si erano depositate sul parabrezza della mia Uno lo scorso venerdi'.
Francamente, la seconda impresa mi sembra assai piu' degna di nota della prima, essendomi ormai rassegnato ad avere la visuale ostruita fino all'eta' rottamabile.




29/5
2003

Sonno

Questa notte il mio sonno e' stato sconfitto da sveglie malfunzionanti, gatti irrequieti, ragazze che vanno a lavorare alle sei di mattina. Ora sono qui, piu' cadavere che palpitante e luminosa forma di vita. Chiedo cortesemente di essere abbattuto come un cavallo azzoppato. Buona giornata a tutti.




28/5
2003

Spleen da anniversario

Oggi M.A.D. Blog compie due mesi di vita, il che' significa che domani saranno due mesi da quando mi e' caduta la casa. Io me ne sto qui pieno di sonno in attesa che i due caffe' che ho preso si facciano strada nelle mie vene occluse dalla flemma, senza sapere ancora quando potro' tornare a Villa Guarida. Persino abitare con la mia ragazza (e sua sorella) sta perdendo quello che di entusiasmante poteva avere in potenza.
Nel frattempo mi sono dimenticato di informarvi che il libro Fight Club e' stato ristampato in italiano (che sfiga, l'ho appena letto in inglese).




27/5
2003

Matrix Recensioned

Mi e' arrivata fresca fresca una recensione di Matrix Reloaded, che lestamente ho parassitato con i miei commenti e pubblicato (avete presente il menu qui a sinistra... bene). Faccio presente che detta recensione contiene innumerevoli riferimenti alla trama del film, dimostrando peraltro grave mancanza di rispetto per le centinaia di professionisti che hanno fatto ribollire il film privandolo del suo fastidioso fascino.




27/5
2003

Teoria anti-zen sull'universo ed il codice html

Il Web e l'universo sono simili nel sembrare apparentemente caotici e casuali, ma nel sottostare in realta' a regole e leggi. Alcune persone si sentono rassicurate da questo.
Per cio' io amo il codice della pagine web. Esso dimostra come costantemente le regole e le leggi stesse siano confuse, pretestuose ed incoerenti almeno quanto la realta' sovrastante.
Mi piace il codice non perche' rispecchia l'ordine cosmico, ma perche' ne rivela l'artificiosa inconsistenza.
P.S.: ho aggiornato i post di Calazeo da Ottobre a Gennaio.